Karval

impermeabilizzazioni, deumidificazioni, rinforzi strutturali, cappotti, tinteggiature, pavimenti in resina

  • Slide Title

    deumidificazioni

    Button
  • Slide Title

    impermeabilizzazioni

    Button
  • Slide Title

    rinforzi strutturali

    Button

deumidificazioni

BARRIERA ALLA RISALITA CAPILLARE CONTRO L'UMIDITA' ASCENDENTE (TAGLIO CHIMICO)

La barriera alla risalita capillare è una tecnica che si usa per bloccare l'umidità di risalita nelle murature. Di norma questo problema si verifica prevalentemente sulle murature in mattoni o pietra, ma a volte l'umidità si può anche riscontrare su setti murali e pilastri in calcestruzzo.

 

L'intervento è molto semplice ed efficace e se abbinato anche al rifacimento dell'intonaco ammalorato con uno idoneo alla traspirazione (intonaco macroporoso), si possono ottenere dei risultati perfetti e duraturi nel tempo.

La barriera alla risalita capillare che eseguiamo è quella con la tecnica del “taglio chimico”, ovvero con l'utilizzo di resina silossanica idrorepellente. Iniettiamo all'interno delle murature del silossano che blocca l'umidità alla base, non permettendole di salire.

 

Il ciclo applicativo è il seguente:
– esecuzione di fori sulla muratura, a 10 cm dal piano di calpestio più alto fra interno ed esterno. I fori saranno di diam 12-14 ed ad una distanza di circa 10-15 cm fra loro. La profondità dei fori è è pari allo spessore della muratura meno 10 cm
– iniezione a passa pressione, di circa 0,5 MPa , all'interno dei fori di prodotto silossano fino a completa saturazione

 

L'iniezione, andrà ad intasare con la resina la base della muratura, bloccando così l'umidità di risalita. La diffusine della resina avviene sia nell'intorno del foro, andando così a saturare anche la distanza fra un foro e l'altro, che la parte sotto del foro, intasando così la parte più bassa della muratura.

Share by: