Karval

impermeabilizzazioni, deumidificazioni, rinforzi strutturali, cappotti, tinteggiature, pavimenti in resina

  • Slide Title

    deumidificazioni

    Button
  • Slide Title

    impermeabilizzazioni

    Button
  • Slide Title

    rinforzi strutturali

    Button

impermeabilizzazioni

IMPERMEABILIZZAZIONE DELLE VENUTE D'ACQUA CON LA TECNICA DELLE INIEZIONI DI RESINA IDROESPANDIBILE

La tecnica delle iniezione con resina idroespandibile è una tecnica efficace e risolutiva per risolvere i problemi delle venute d'acqua in quei locali situati sotto falda d'acqua quali scantinati, garage, cantine. S'interviene anche su strutture d'importanza pubblica come sottopassi, gallerie e opere ingegneristiche di varia natura.


Il concetto che sta alla base, è quello d'iniettare della resina poliuretanica idroespandibile che a contatto con l'acqua espande e blocca la venuta d'acqua.
L'iniezione della resina va eseguita a pressione, con delle pompe airless che arrivano a pompare fino a 200 atm. In questa maniera la resina si espanderà all'interno dei fori e delle cavità presenti, diffondendosi in tutte le capillarità esistenti e bloccando così l'acqua che normalmente fuoriesce dalle lesioni o dalle riprese di getto.
La forza di pressione è quella del contrasto che incontra. In questa maniera si ha la certezza di d'intasare tutti i vuoti presenti all'interno della struttura, vuoti che non siamo in grado si vedere direttamente.

Il ciclo applicativo d'intervento è il seguente:

  • esecuzione di fori a cavallo della lesione o alla ripresa di getto, in numero di 4 a ml. I fori saranno della lunghezza necessaria ad intercettare la lesione e di diametro idoneo all'inserimento degli iniettori
  • inserimento degli iniettori a perdere e fissaggio degli stessi con resina epossidica
  • iniezione ad alta pressione all’interno dei fori di resina poliuretanica idroespandibile, fino a completa saturazione del foro. La resina a contatto con l'acqua si espanderà in volume fino a bloccarne la fuoriuscita.

La foratura per l’inserimento degli iniettori va eseguita a circa 45° a cavallo della lesione o del giunto per la profondità necessaria ad intercettare la ripresa di getto o la lesione. Il diametro dei fori è 18 e la distanza tra essi è di circa 25-30 cm l’uno dall’altro, per avere circa 4 fori per ogni metro lineare su cui s'interviene.
Successivamente si fissano degli iniettori a perdere, con dello stucco epossidico. La scelta dello stucco epossidico è dovuta al fatto che serve qualcosa di bel solido a contrastare l'alta pressione.
Talvolta si possono utilizzare anche degli iniettori che sono fissati manualmente e non sono a perdere.
L'iniettore possiede una valvola di ritegno in testa attraverso la quale si pompa la resina poliuretanica che a contatto con l'acqua si espande bloccando così la fuoriuscita d'acqua.

Materiale utilizzato:  la resina che si utilizza è una resina poliuretanica idroespandibile alla quale talvolta, viene aggiunto un catalizzatore per accelerare la reazione. Si potrà utilizzare una resina rigida od elastica, in base al tipo di struttura che abbiamo davanti.
Altro tipo di resina che a volte utilizziamo, è quella acrilica. La scelta viene fatta di volta in volta in base alle esigenze.

Voce di capitolato

impermeabilizzazione mediante tecnica d'iniezione di resina idroespandibile, delle venute d'acqua in locali sotto falda d'acqua

  • esecuzione di fori a cavallo della lesione o alla ripresa di getto, in numero di 4 a ml. I fori saranno della lunghezza necessaria ad intercettare la lesione e di diametro idoneo all'inserimento degli iniettori
  • inserimento degli iniettori a perdere e fissaggio degli stessi con resina epossidica
  • iniezione ad alta pressione all’interno dei fori di resina poliuretanica idroespandibile, fino a completa saturazione del foro. La resina a contatto con l'acqua si espanderà in volume fino a bloccarne la fuoriuscita.

Fornitura e posa di resina idroespandibile fino a 2 kg di resina iniettata € ... /ml

I prezzi offerti, sono calcolati considerando 2 Kg di prodotto iniettato a ml. Ogni quantitativo in eccesso oltre i 2 Kg, sarà valutato a parte nella misura di € ….

Share by: